FOCUS

Da sempre l’uomo ha cercato luoghi in cui rigenerarsi fonti, sorgive, grotte, boschi sacri o giardini nei quali ritemprare il corpo e lo spirito. Oggi, la ricerca scientifica avanzata ha riscoperto e diffuso alcune metodiche che riprendono il pensiero degli antichi.

Una di queste ha iniziato a dimostrare come il verde non sia solo una necessità estetica per l’uomo, ma una sicura fonte di benessere (healing gardens) e di cura (therapeutic gardens) per il controllo dello stress, dell’ansia e della depressione ma anche nell’abbattimento delle sostanze inquinanti, nella riduzione dei rumori e nell’azione bio-climatica e microclimatica dei luoghi.

Partendo dagli studi ed esperienze documentate da Ulrich 1979, Francis and Cooper Marcus 1992, Brannon 1997, Larsen Et Al 1998 ed altri, ho cercato di ampliare il campo di azione interessandomi alla misurazione, con valori e parametri, utilizzati nella medicina allopatica, di quando stare nel verde faccia bene.

Questo tipo di ricerca è ancora molto lontana dagli investimenti utilizzati nella medicina classica, ma non demordo! Per cui anche la sola piccola pubblicazione o intervista sono un valido aiuto a divulgare e a creare una cultura del benessere di cui tutti, grande e piccini, abbiamo bisogno.

Libro

focus_libo_RIZA_marilenaBaggioRiza Scienze numero monografico n. 197, Ottobre con il Prof. Emilio Minelli “Scopri la tua pianta protettrice- Tieni in casa quella più adatta al tuo biotipo. Così allontani le malattie” 2004;

Il libro è un piccolo contributo alla divulgazione scientifica che si è svolta, in parte, con il Centro di Ricerche in Bioclimatologia Medica e Medicine Naturali, dell’Università degli Studi di Milano ed è riferita alle potenzialità terapeutiche del verde come cura contro lo stress.

Assieme al prof. Emilio Minelli, medico, abbiamo cercato di fondere discipline apparentemente lontane, come la botanica con la medicina tradizionale cinese e l’architettura del verde con la psicologia ambientale, utilizzando come filo conduttore l’analogia e costruendo una metodologia che diventa un vero e proprio paradigma terapeutico.

Così partendo dalla visione delle medicine tradizionali di suddividere gli esseri umani in 5 biotipi si è giunti attraverso la metodica degli Healing Gardens (giardinoterapia) a classificare quali piante apportano benessere a ciascun biotipo.

Naturalmente per creare questa armonia si danno suggerimenti e consigli in pillole per dare a chiunque l’opportunità di realizzare uno spazi,o piccolo o grande, di benessere all’esterno o all’interno della propria abitazione o spazio di lavoro.

Marilena Baggio

Marilena Baggio