Credit: Simone Daino

STUDIO

GREENCURE landscape & healing gardens è un laboratorio di sperimentazione del verde, di ricerca scientifica e di sviluppo, che considera l’ambiente in cui viviamo secondo una visione olistica.

PROFILO

Nasce nel 2014 nel cuore del quartiere Maggiolina, a Milano. GREENCURE si plasma sull’idea che, per l’architettura dei giardini il trascorrere del tempo non è rovina o decadenza, come per le altre architetture, ma godimento.

Sin dalla notte dei tempi l’uomo è alla ricerca di spazi nel quale ritemprarsi. Non occorre quindi pensare a qualcosa di nuovo, ma bisogna far rivivere qualcosa di molto antico, perché l’architettura torni ad essere una forma di comunicazione tra le persone e il luogo che li circonda, lo strumento per garantire un ‘abitare poetico’.

La progettazione di giardini terapeutici, ‘healing gardens’ o ‘therapeutic gardens’, ha dato vita a un team interdisciplinare, qual è oggi GREENCURE. Una realtà di respiro internazionale, che collabora in rapporto dialogico e sinergico con studi di fama mondiale, quali MCA – Mario Cucinella Architects, Gianluca Peluffo & Partners, Rudy Ricciotti, MAD Architects, Milan Ingegneria, BMS Progetti S.r.l., Park Associati, Bolles+Wilson Architects, Alvisi Kirimoto Architects, ETS S.p.A., Consorzio Mythos, Design International, solo per citarne alcuni.

Non c’è CURA di un luogo senza CULTURA e COLTURA.

Il termine GREENCURE racchiude il senso di progetto atteso, design curativo, luogo culturale del benessere, con una visione rivolta al futuro per migliorare il presente. I giardini, storicamente identificati come “Dimora degli dèi”, sono un fidato alleato contro i mali dell’epoca moderna poiché aiutano a coltivare la bellezza, il senso di cura e di rispetto reciproco, all’interno di una società in continuo divenire.

Ogni luogo, come le persone, esprime un’energia. Come il geomante o il rabdomante captano le vibrazioni e le incanalano per una finalità, o l’agopuntore che agisce su determinati punti del corpo per ristabilire un equilibrio, così il paesaggista deve saper individuare i luoghi strategici del corpo-città, i ‘meridiani’ del territorio che sprigionano energia per curare i luoghi del nostro abitare.

La nostra ambizione è dimostrare come il verde, anche nella piccola dimensione, sia fonte di ispirazione, armonia e levità.

CHI SIAMO

Marilena Baggio

Architect – Founder

Architetto, paesaggista, esperta in architettura del benessere e spazi a verde terapeutico.

Nel 1987 si laurea in Architettura al Politecnico di Milano. Nel 1995 consegue un Master in Architettura del Paesaggio presso la Facoltà di Agraria di Piacenza e Fondazione Minoprio e nel 2020 un Master Executive in Comunicazione delle Identità Territoriali presso lo IULM Milano.

L’amore per l’architettura del paesaggio nasce dalla consapevolezza che gli spazi verdi non risentono del logorio del tempo, ma con e nel tempo esprimono la loro natura, permanente e mutevole.

Dal 1992 al 2022 ha lavorato in Regione Lombardia come responsabile ed esperta in analisi e valutazione di processi e progetti in materia ambientale e paesaggistica. Ha svolto il ruolo di project leader per programmi europei, partecipando, anche in qualità di team leader, a molteplici gruppi di lavoro multidisciplinari.

Costruire un paesaggio significa favorire la ‘costruzione’ di relazioni tra persone e con l’ambiente. Non c’è paesaggio senza legami. Non c’è architettura senza confronto, condivisione, partecipazione, manutenzione sociale.

Dall’interesse per il mondo della Medicina Naturale si occupa di spazi a verde terapeutico. Dal 2003 al 2011 è stata docente nei Corsi di Specializzazione e per gli Studenti della Facoltà di Medicina e per il
Centro di Bioclimatologia Medica e Medicine Naturali, Centro Collaborante OMS, dell’Università degli Studi di Milano.

È dimostrato che l’ambiente incide profondamente sul benessere collettivo. Il verde pertanto non è solo un’esigenza estetica, ma una buona fonte di salute e di armonia in cui ritrovare un equilibrio.

Relatrice e coordinatrice di diversi convegni nazionali e internazionali, articolista per riviste di architettura e di cura del verde, Marilena Baggio porta avanti un appassionante lavoro di ricerca e progettazione che interessa vari ambiti. Nel 2014 fonda GREENCURE landscape & healing gardens: uno studio innovativo ed esperienziale che opera dalla scala territoriale a quella urbana, per ambiti esterni ed interni, contemplando il paesaggio come ambiente, storia, arte, educazione e salute. In particolare, per luoghi di cura e di infanzia, aree urbane e industriali, aree ambientali critiche e degradate, ambiti rurali e agrari, social housing e ambienti di lavoro, verde comunale, giardini e parchi storici.

– Gaia Pozzi-Architetto Paesaggista
– Cassi Ranaivoson Architetto Paesaggista
– Arianna Freisa Agronoma
– Seda Taranyan BIM Operator
– Arjola Miraka  Ingegnere-Architetto
– Virgilio Piatti Botanico-Agronomo
– Luca Sandrini Architetto
– Leila Caramanico Comunicazione


 

PARTNERS - EXTERNAL CONSULTANTS

Nicola Gallinaro – Agronomo e Forestale |  Alessandro Pestolazza – Arboricoltore | Massimo Buongiorno – Economista | Pietro Zanella – Biotecnologo | Matteo Masiero – Social Media Manager | Antonio Gonella- architetto sicurezza

CLIENTI

Studi Professionali

Istituti e Società

Enti pubblici

This site is registered on wpml.org as a development site.